Europa & Mondo
 /  Europa & Mondo
Non nominare l’Europa invano: l’UE, capro espiatorio della cattiva politica

Non nominare l’Europa invano: l’UE, capro espiatorio della cattiva politica

di Federico Di Benedetto. Il mese di agosto 2018 sarà ricordato da tutti gli italiani per il disastro del crollo del ponte Morandi. Di fronte alla morte di 43 persone, la popolazione di Genova e il resto degli italiani si sono fermati attoniti. Il ponte, snodo fondamentale per la città ligure, ora non c’è più e

Read more
The European agenda for gender equality and women’s empowerment in Third World countries

The European agenda for gender equality and women’s empowerment in Third World countries

di Rosanna Accettura. Equality between men and women is one of the core values of the European Union (EU) as well as one of its objectives and it is enshrined in its legal and political framework. As a matter of fact, the Lisbon Treaty explicitly refers to ‘equality between women and men’ as a constitutive

Read more
Così l’Unione Europea lotta contro la povertà nel mondo

Così l’Unione Europea lotta contro la povertà nel mondo

Europa & MondoNewsNo comments yet

di Francesco Foglia. La politica di sviluppo dell’Unione Europea mira a promuovere lo sviluppo sostenibile dei paesi in via di sviluppo con l’obiettivo primario di sradicare la povertà. Insieme alla politica estera, di sicurezza e commerciale, rappresenta una pietra angolare delle relazioni dell’Unione con il resto del mondo. L’Unione Europea rappresenta il principale donatore di

Read more
Commercio, sviluppo, sicurezza. Il ruolo dell’ UE nell’ Africa sub-sahariana

Commercio, sviluppo, sicurezza. Il ruolo dell’ UE nell’ Africa sub-sahariana

Europa & MondoNewsNo comments yet

di Roberto Isibor. L’Africa rappresenta per l’UE qualcosa di più di un semplice partner commerciale: essa è un vicino prossimo la cui pace, sicurezza e sviluppo sostenibile risultano di fondamentale e diretto interesse per il Vecchio Continente. Non a caso l’Unione Europea, che ha visto la luce contemporaneamente al problema dello sviluppo del Terzo Mondo,

Read more
Promoting sustainable and inclusive trade. The EU in South and Southeast Asia

Promoting sustainable and inclusive trade. The EU in South and Southeast Asia

Economia & LavoroEuropa & MondoNewsNo comments yet

di Eleonora Salluzzi. In its steady affirmation as a civilian power, the European Union (EU) has become a predominant global trade actor, reshaping economic and social relations worldwide. By acting with one, single voice the EU has grown into one of the biggest players on the global trading scene, becoming deeply interconnected in global markets.

Read more
Why trading with China is a big opportunity for the EU, rather than a threat

Why trading with China is a big opportunity for the EU, rather than a threat

Economia & LavoroEuropa & MondoNewsNo comments yet

di Alessandra Moroni. The European countries and China have long been connected. It is documented that the Chinese Empire and the Roman Empire started to engage in commercial relations since II b.c. Through the gradual tightening of such relations, the so-called silk road came to life. It ran for about 8,000 kilometres, and included land,

Read more
Premio di Laurea “Jo” Cox per Studi sull’Europa (3a Edizione)

Premio di Laurea “Jo” Cox per Studi sull’Europa (3a Edizione)

Europa & MondoIl DirettoreNewsNo comments yet

di Raoul Minetti. “We are far more united and have far more in common with each other than things that divide us.” Jo Cox, June 2015 Premio di Laurea Helen Joanne “Jo” Cox per Studi sull’Europa (3a Edizione) L’Associazione iMille offre un premio di laurea (1500 euro) per studi sull’Europa intitolato a Helen Joanne “Jo” Cox,

Read more
La UE per i diritti delle donne nel mondo. La lotta alle mutilazioni genitali femminili

La UE per i diritti delle donne nel mondo. La lotta alle mutilazioni genitali femminili

Diritti & SocietàEuropa & MondoNewsNo comments yet

di Ilaria Fiore. Il case study di Ilaria Fiore e’ parte del report dei Laureati Jo Cox sul ruolo globale dell’Unione Europea. “Ricordo con grande dolore la mia escissione(1) perché ricordo molto bene quel giorno. Fui presa da mia nonna con la complicità di mia madre. Un giorno lei decise che dovevo essere mutilata. Non

Read more
Ucraina e Unione Europea. La strada verso l’adesione

Ucraina e Unione Europea. La strada verso l’adesione

Europa & MondoNewsNo comments yet

di Kevin Pentrelli.   Dopo che pressioni economiche russe avevano bloccato la firma nel 2013 dell’Accordo di Associazione fra Ucraina e Unione Europea, il Presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko, a capo del nuovo governo filoeuropeo formatosi nel febbraio 2014 a seguito del movimento Euromaidan, ha firmato l’Accordo di Associazione con l’UE nel giugno 2014, accordo che

Read more
Turchia e Unione Europea. Lo stato dei rapporti

Turchia e Unione Europea. Lo stato dei rapporti

Europa & MondoNews1 comment

di Kevin Pentrelli. La Repubblica di Turchia cerca di approfondire le relazioni con la Comunità Economica Europea (oggi Unione Europea) sin dal 1959, e dal 1964 è in vigore un Accordo di Associazione fra la Turchia e la CEE, l’Accordo di Ankara. Nel 1995 la Repubblica di Turchia e l’Unione Europea hanno sottoscritto un’Unione Doganale

Read more

Recent Comments

  • Interessante, me l'ero perso. Nel modenese non si parla che di bretelle, neanche potessero salvarci dalla perdizione. Francamente non vedo grossi cambiamenti in vista; stiamo solo insistendo a fare a bassissima velocità quello che facevamo con energia prima del 2009.

  • Dunque, in buona sostanza, la proposta è spingersi dove neanche la Buona Scuola ha osato: ancora più potere ai presidi, federalismo scolastico.... Nessuna risposta in merito al carattere ludocentrico dei neopedagogismi, alla panacea tecnologica, le vere cause della destabilizzazione della funzione docente ormai al servizio di quelli che la legge 107 definisce stakeholders, portatori di intetessi, ergo, clienti. Non ci sono più gli studenti: dunque, che senso ha rispettare gli insegnanti? Dare più poteri ai presidi, alle province e ai comuni che cosa risolverebbe? È una mentalità che deve cambiare. Galli della Loggia ha senz'altro esagerato, ma chi ha frequentato la scuola quando era seria, fa fatica a vedere lo scempio attuale.