Mese: settembre 2018
 /   /  Mese: settembre 2018
Dazi e nuovi equilibri nel sistema commerciale multilaterale

Dazi e nuovi equilibri nel sistema commerciale multilaterale

Economia & LavoroNewsNo comments yet

di Eleonora Salluzzi. Nell’era trumpiana, non tira un buon vento per il libero commercio e per il sistema commerciale globale regolato dall’Organizzazione Multilaterale del Commercio (OMC, in inglese World Trade Organization, WTO). La politica commerciale di Trump sembra avere un contestato obiettivo: favorire l’industria domestica, generale nuovi posti di lavoro e contribuire alla crescita economica

Read more
Il difficile equilibrio tra copyright e libertà di rete

Il difficile equilibrio tra copyright e libertà di rete

Europa & MondoNewsNo comments yet

di Alessandra Moroni. Con diritto d’autore o copyright ci si riferisce a quell’insieme di diritti economici e morali spettanti agli autori di opere intellettuali. Recentemente si è tornati a discutere molto della natura e funzione del diritto d’autore, nonché di come meglio declinarne la disciplina nell’era digitale dove la gran parte delle opere è facilmente

Read more
La valutazione delle politiche del mercato del lavoro

La valutazione delle politiche del mercato del lavoro

NewsPoliticaNo comments yet

di Clemente Pignatti. Il dibattito in merito al mercato del lavoro vede spesso convivere argomentazioni di natura tecnica con posizioni di carattere più puramente politico. Questo è del tutto normale e non va scoraggiato: le preferenze rispetto ad un determinato tipo di mondo del lavoro (ad esempio, più flessibile o rigido) dipendono da valutazioni prettamente

Read more
Proposte sparse sulla scuola

Proposte sparse sulla scuola

Istruzione & CulturaNewsNo comments yet

di Francesco Rocchi. Ricominciamo a parlare di scuola, senza perdere troppo tempo e lanciando subito qualche sfida chiara al governo. Ci sono dei problemi che vanno risolti, e spesso sono problemi antichi. La lunga teoria di riforme mancate o depotenziate può indurre al pessimismo, ma c’è poco da fare: come dimostra la recente inchiesta  (link)

Read more
L’unità del campo progressista

L’unità del campo progressista

NewsPoliticaNo comments yet

di Luigi Marattin. Non ci sarà mai un partito di successo nel centrosinistra finché non ci sarà coesione tra i gruppi dirigenti. Anche nella Prima Repubblica c’era competizione dentro i partiti, ma vi era un collante ideologico (per la Dc l’atlantismo, per il Pci il socialismo) che rappresentava una “forza maggiore” in grado di cementare

Read more
Non nominare l’Europa invano: l’UE, capro espiatorio della cattiva politica

Non nominare l’Europa invano: l’UE, capro espiatorio della cattiva politica

di Federico Di Benedetto. Il mese di agosto 2018 sarà ricordato da tutti gli italiani per il disastro del crollo del ponte Morandi. Di fronte alla morte di 43 persone, la popolazione di Genova e il resto degli italiani si sono fermati attoniti. Il ponte, snodo fondamentale per la città ligure, ora non c’è più e

Read more

Recent Comments

  • Interessante, me l'ero perso. Nel modenese non si parla che di bretelle, neanche potessero salvarci dalla perdizione. Francamente non vedo grossi cambiamenti in vista; stiamo solo insistendo a fare a bassissima velocità quello che facevamo con energia prima del 2009.

  • Dunque, in buona sostanza, la proposta è spingersi dove neanche la Buona Scuola ha osato: ancora più potere ai presidi, federalismo scolastico.... Nessuna risposta in merito al carattere ludocentrico dei neopedagogismi, alla panacea tecnologica, le vere cause della destabilizzazione della funzione docente ormai al servizio di quelli che la legge 107 definisce stakeholders, portatori di intetessi, ergo, clienti. Non ci sono più gli studenti: dunque, che senso ha rispettare gli insegnanti? Dare più poteri ai presidi, alle province e ai comuni che cosa risolverebbe? È una mentalità che deve cambiare. Galli della Loggia ha senz'altro esagerato, ma chi ha frequentato la scuola quando era seria, fa fatica a vedere lo scempio attuale.