Il Direttore
 /  Il Direttore
Premio di Laurea “Jo” Cox per Studi sull’Europa (3a Edizione)

Premio di Laurea “Jo” Cox per Studi sull’Europa (3a Edizione)

Europa & MondoIl DirettoreNewsNo comments yet

di Raoul Minetti. “We are far more united and have far more in common with each other than things that divide us.” Jo Cox, June 2015 Premio di Laurea Helen Joanne “Jo” Cox per Studi sull’Europa (3a Edizione) L’Associazione iMille offre un premio di laurea (1500 euro) per studi sull’Europa intitolato a Helen Joanne “Jo” Cox,

Read more
6 febbraio, Premio di Laurea Jo Cox. L’Europa di domani è oggi

6 febbraio, Premio di Laurea Jo Cox. L’Europa di domani è oggi

Europa & MondoIl DirettoreNewsNo comments yet

di Raoul Minetti. iMille invitano a partecipare alla premiazione del Premio di Laurea Jo Cox per Studi sull’Europa, Roma, 6 febbraio, ore 15-17, Camera dei Deputati – Nuova Aula del Palazzo dei Gruppi Parlamentari, via di Campo Marzio 78. Esponenti delle istituzioni, dell’universita’ e della policy, assieme a tanti giovani provenienti da tutta Italia, premieranno

Read more
Le amministrative e il calciomercato

Le amministrative e il calciomercato

Il DirettoreNewsPoliticaNo comments yet

Non posso nascondere una certa solidarietà con politologi, commentatori e opinionisti vari che devono trarre indicazioni politiche, talora cogenti, dal voto amministrativo, specie se riguarda i Comuni. E’ logico che quando votano milioni di cittadini si debba prestare la massima attenzione a come si esprimono, ma trarne diagnosi od oroscopi è un esercizio certamente ambizioso

Read more

Recent Comments

  • Interessante, me l'ero perso. Nel modenese non si parla che di bretelle, neanche potessero salvarci dalla perdizione. Francamente non vedo grossi cambiamenti in vista; stiamo solo insistendo a fare a bassissima velocità quello che facevamo con energia prima del 2009.

  • Dunque, in buona sostanza, la proposta è spingersi dove neanche la Buona Scuola ha osato: ancora più potere ai presidi, federalismo scolastico.... Nessuna risposta in merito al carattere ludocentrico dei neopedagogismi, alla panacea tecnologica, le vere cause della destabilizzazione della funzione docente ormai al servizio di quelli che la legge 107 definisce stakeholders, portatori di intetessi, ergo, clienti. Non ci sono più gli studenti: dunque, che senso ha rispettare gli insegnanti? Dare più poteri ai presidi, alle province e ai comuni che cosa risolverebbe? È una mentalità che deve cambiare. Galli della Loggia ha senz'altro esagerato, ma chi ha frequentato la scuola quando era seria, fa fatica a vedere lo scempio attuale.