Economia & Lavoro
 /  Economia & Lavoro
Imprese al servizio della comunità. La Corporate Social Responsibility Europea

Imprese al servizio della comunità. La Corporate Social Responsibility Europea

Economia & LavoroIl DirettoreNewsNo comments yet

di Edoardo Perini. Introduzione ■ La nozione di “responsabilità sociale di impresa” (in inglese, Corporate Social Responsibility e, di seguito, “CSR”) è stata coniata all’inizio del ventesimo secolo negli Stati Uniti, quando alcuni imprenditori iniziarono a sostenere che lo scopo ultimo delle imprese non poteva più essere solo quello di realizzare il massimo profitto (in

Read more
Come digitalizzare la Pubblica Amministrazione. Una storia di punti e di funzioni

Come digitalizzare la Pubblica Amministrazione. Una storia di punti e di funzioni

Economia & LavoroNewsNo comments yet

di Corrado Truffi. Ovvero, per digitalizzare la Pubblica Amministrazione serve una nuova relazione con i fornitori di servizi software In un articolo di qualche tempo fa su Agenda Digitale.it, Alfonso Fuggetta metteva il dito sulla piaga di un problema che affligge l’informatica pubblica italiana: l’inadeguatezza dei meccanismi del procurement pubblico, con un codice degli appalti

Read more
Promoting sustainable and inclusive trade. The EU in South and Southeast Asia

Promoting sustainable and inclusive trade. The EU in South and Southeast Asia

Economia & LavoroEuropa & MondoNewsNo comments yet

di Eleonora Salluzzi. In its steady affirmation as a civilian power, the European Union (EU) has become a predominant global trade actor, reshaping economic and social relations worldwide. By acting with one, single voice the EU has grown into one of the biggest players on the global trading scene, becoming deeply interconnected in global markets.

Read more
Why trading with China is a big opportunity for the EU, rather than a threat

Why trading with China is a big opportunity for the EU, rather than a threat

Economia & LavoroEuropa & MondoNewsNo comments yet

di Alessandra Moroni. The European countries and China have long been connected. It is documented that the Chinese Empire and the Roman Empire started to engage in commercial relations since II b.c. Through the gradual tightening of such relations, the so-called silk road came to life. It ran for about 8,000 kilometres, and included land,

Read more
Bitcoin, la fabbrica dei soldi … e lo spreco dell’energia.

Bitcoin, la fabbrica dei soldi … e lo spreco dell’energia.

Economia & LavoroEnergia & AmbienteNews1 comment

di Giancarlo Abbate. Si parla molto dei bitcoin, delle criptovalute in generale, e, naturalmente, vi sono alcuni strenui fautori e alcuni strenui oppositori della moneta virtuale e, nel mezzo, la stragrande maggioranza che fa fatica a capire cosa è o lo ignora completamente. Io ho cercato di guardarci (un po’) dentro. Questo articolo non ha

Read more
Fuori tempo: progettazioni e appalti pubblici in Italia

Fuori tempo: progettazioni e appalti pubblici in Italia

Economia & LavoroNewsNo comments yet

di Estella Marino.   Un articolo su Repubblica di metà settembre titolava “I fondi mai usati del piano anti dissesto. Pronti otto miliardi, spesi cento milioni“ sottotitolo “L’operazione lanciata tre anni fa dal governo Renzi procede al rallentatore. Pochi progetti esecutivi”. Non mi voglio dilungare sull’annoso problema del dissesto idrogeologico del nostro fragile territorio né sul

Read more
Lo svilimento del diritto di sciopero, in un volantino

Lo svilimento del diritto di sciopero, in un volantino

Diritti & SocietàEconomia & LavoroNewsNo comments yet

di Emidio Picariello. Il 10 novembre c’è stato uno sciopero generale e l’11 una manifestazione promossa da Eurostop. Innanzitutto è interessante che USB, l’Unione Sindacale di Base, sia così strettamente alleata a un movimento populista e qualunquista come Eurostop che ha come slogan NO EURO, NO UE, NO NATO. Ma l’altra cosa interessante sono i

Read more
Per una politica giovanile europea centrata su formazione e mobilità

Per una politica giovanile europea centrata su formazione e mobilità

Economia & LavoroNewsNo comments yet

di FutureDem. iMille ricevono e pubblicano le proposte elaborate da FutureDem per un’Europa Sociale. Oggi si parla di giovani, formazione e mobilita’. Il costo sociale della crisi si è manifestato soprattutto tra le giovani generazioni, in particolar modo nei Paesi della periferia dell’Eurozona, dove il tasso di NEET, ovvero i giovani che non stanno lavorando,

Read more
Verso un’Europa Sociale: tutele per i lavoratori dell’economia collaborativa

Verso un’Europa Sociale: tutele per i lavoratori dell’economia collaborativa

Economia & LavoroNewsNo comments yet

di FutureDem. L’era digitale ha favorito l’emergere in rete di piattaforme commerciali che stanno velocemente rivoluzionando interi settori economici: è la cosiddetta  ‘economia collaborativa’. ‘L’economia collaborativa’, o sharing economy, promuove il pieno sfruttamento delle risorse sottoutilizzate e le aziende coinvolte sono di solito delle piattaforme abilitatrici che non possiedono i beni, ma semplicemente fungono da

Read more
Verso un’Europa Sociale – L’indennità di disoccupazione europea: se non ora quando?

Verso un’Europa Sociale – L’indennità di disoccupazione europea: se non ora quando?

Economia & LavoroEuropa & MondoNewsNo comments yet

di FutureDem. iMille ricevono e pubblicano le proposte elaborate da FutureDem per un’Europa Sociale. Oggi si parla di disoccupazione e indennita’ di disoccupazione. Per i membri dell’Eurozona la crisi ha avuto un impatto asimmetrico non solo in termini di crescita ma anche di occupazione, come possiamo notare nel grafico sottostante. Infatti negli ultimi dieci anni

Read more

Recent Comments

  • Interessante, me l'ero perso. Nel modenese non si parla che di bretelle, neanche potessero salvarci dalla perdizione. Francamente non vedo grossi cambiamenti in vista; stiamo solo insistendo a fare a bassissima velocità quello che facevamo con energia prima del 2009.

  • Dunque, in buona sostanza, la proposta è spingersi dove neanche la Buona Scuola ha osato: ancora più potere ai presidi, federalismo scolastico.... Nessuna risposta in merito al carattere ludocentrico dei neopedagogismi, alla panacea tecnologica, le vere cause della destabilizzazione della funzione docente ormai al servizio di quelli che la legge 107 definisce stakeholders, portatori di intetessi, ergo, clienti. Non ci sono più gli studenti: dunque, che senso ha rispettare gli insegnanti? Dare più poteri ai presidi, alle province e ai comuni che cosa risolverebbe? È una mentalità che deve cambiare. Galli della Loggia ha senz'altro esagerato, ma chi ha frequentato la scuola quando era seria, fa fatica a vedere lo scempio attuale.