Avanti

Si è sempre detto che le quote rosa fossero una misura non giusta in via di principo, ma necessaria: in Svezia si è arrivati al punto in cui le quote rosa non servono più, in Italia – invece – c’è ancora molta strada da fare.

(Giovanni Fontana)

iMille.org – Direttore Raoul Minetti

1 Commento

  1. E infatti le quote rosa, per definizione, sono misura temporanea: servono a ri-equilibrare l’accessibilità dei generi alle cariche. Poi quando la rappresentanza è equilibrata, si possono abbandonate perché non ci sono più discriminazioni pre-gresse – e deve prevalere il merito

Lascia un commento

Subscribe without commenting